Era una partita da dentro e fuori ed ha sancito, in pratica, la definitiva estromissione dell’EA7 Milano dai playoff di Eurolega: gli uomini di Repesa erano chiamati alla vittoria nella trasferta di Istanbul contro l’Efes per riaprire la corsa all’ottavo posto, hanno subito invece un’incredibile beffa proprio all’ultimo minuto.



L’Olimpia, infatti, ha condotto il match praticamente per tutta la partita: nel secondo quarto ha toccato anche il +19 (fallendo anche la tripla del +22 con Kalnietis) prima di subire la lenta ma inesorabile rimonta dei turchi nella ripresa. Raduljca, McLean e Sanders i migliori tra i campioni d’Italia, capaci di reagire anche sul 74 pari con un bel parziale di 7-0. A un minuto dalla fine, però, è arrivato il sorpasso firmato da Balbay (87-85) che ha anticipato di fatto l’epilogo finale (90-86).

Milano resta inchiodata al penultimo posto in compagnia dell’Unics Kazan, con 7 vittorie in 23 partite, a -4 successi dall’Efes, ottavo in classifica. Qualificazione ai playoff praticamente impossibile.